La rabbia è un'emozione di base, insieme alla tristezza, paura, felicità, sorpresa e disgusto; spesso è riconusciuta ed etichettata come una sensazione negativa e sbagliata, ma ricordiamoci che essa è funzionale alla propria sopravvivenza ed è adattiva (ci avvisa di un eventuale pericolo).

Quanto più c'è un blocco nell'espressione del proprio sè e tanto più crescerà e si accumulerà la rabbia e la sensazione di frustrazione.
Ascoltare la rabbia e la frustrazione sarà funzionale ed adattivo per il proprio benessere psicofisico.


La rabbia è un'emozione di base, insieme alla tristezza, paura, felicità, sorpresa e disgusto; spesso è riconusciuta ed etichettata come una sensazione negativa e sbagliata, ma ricordiamoci che essa è funzionale alla propria sopravvivenza ed è adattiva (ci avvisa di un eventuale pericolo).

Quanto più c'è un blocco nell'espressione del proprio sè e tanto più crescerà e si accumulerà la rabbia e la sensazione di frustrazione.
Ascoltare la rabbia e la frustrazione sarà funzionale ed adattivo per il proprio benessere psicofisico.


É indubbio che il periodo natalizio suscita un turbinio di emozioni.

-L'euforia, la gioia, il senso di unione, di appartenenza, l'altruismo legato al pensare, acquistare e impacchettare i doni per i parenti/amici;

-L'affetto e il sostegno reciproco;

-Sentimenti di appartenenza e di cura verso ciò che conta;

-Le tradizioni che forniscono il senso di appartenenza, affetto e calore.

Ma d'altro canto si possono vivere

- Sensazioni di stress, malinconia, solitudine e inadeguatezza interiore che fanno desiderare che torni la normalità il prima possibile, con la conseguente difficoltá nel dirlo, per non sentirsi giudicati cattivi, cinici, asociali e guastafeste;

-Il senso di falsità e ipocrisia; il clima natalizio "impone” sentimenti di bontà, di gioia, di generosità che magari non sempre corrispondono al reale stato d’animo;

-La sensazioni di obbligo avvertita nel presenziare a cene ed incontri prestabiliti ma che in fondo si percepiscono come spiacevoli e non graditi, durante i quali riaffiorano gelosie, conflitti, malesseri e vecchi rancori;

-La sofferenza e la tristezza che si risveglia e si acutizza per chi ha subìto un lutto, un licenziamento, una separazione, un divorzio, oppure si trova per la prima volta in una famiglia allargata in cui manca il senso di intimità.

A prescindere dal proprio vissuto che si avverte in questo periodo natalizio, è importante ascoltare le proprie emozioni e bisogni (qualunque siano) e circondarsi di relazioni vere e autentiche che creano serenità e calore umano.


▪️Quante volte vi è capitato di non voler guardare emozioni dolorose per protezione o per paura?

▪️Quante volte vi siete giudicati aspramente per non esser riusciti a dire o fare un qualcosa?

▪️Quante volte non avete voluto vedere una fragilità o un'insicurezza per il timore di perdere la stima altrui?

▪️Quante volte non vi siete sentiti all'altezza delle vostre aspettative?

Ogni essere umano finchè ha vita ha la possibilità di cambiamento, ma solo se ne ha la volontà, solo se si guarda dentro in modo autentico, accogliendo e leggittimando ogni aspetto del proprio sè.

Assumendosi la responsabilità di sè stessi e del proprio benessere.


✔️Ti sei mai fermato a riflettere quante volte fai un qualcosa perché lo VUOI fare e non perché DEVI farlo?

✔️Ti sei mai fermato a pensare quante emozioni/pensieri esponi spontaneamente e quante invece ne trattieni dentro di te?

✔️Ti sei mai fermato a valutare quante volte scegli tu e quante volte non ti senti padrone delle tue scelte?

Il dovere è un’imposizione, il volere è una libera scelta.

Nel volere siamo noi che scegliamo per NOI.

Cambiare fa paura, crea dolore, sofferenza, disorientamento ma è l’atto di coraggio più autentico che facciamo a noi stessi e con il tempo genera consapevolezza, forza e benessere.


Non abbiate timore di sperimentare e far uscire la parte più colorata e vera di voi stessi....

🕊 🐣 UNA SERENA PASQUA A TUTTI VOI 🐇 🌈


Ti sei mai sentito/a o ti senti bloccato/a lungo il cammino della vita?
✔️ Hai mai avuto la sensazione di non essere soddisfatto/a di quello che stai vivendo, ma allo stesso tempo avere la paura di non sapere come fare per cambiare?
✔️ Ti sei mai sentito/a oppresso/a e soffocato/a e allo stesso tempo sconsolato/a per non riuscire a fermarti o a dire no?
✔️ Hai mai avuto la sensazione di aver sbagliato o di continuare a sbagliare qualcosa, ma non avere il coraggio di seguire ciò che realmente vorresti?

Nel processo terapeutico si posso togliere blocchi, paure e sciogliere nodi, con l'obiettivo di poter vivere esperienze non ancora vissute e realizzare liberamente il proprio sé.


In una relazione di coppia sana e sincera le parti condividono i vari aspetti del proprio essere rispettando reciprocamente l’individualità. E’ importante che ci sia una comunicazione chiara ed equa che non rischi di far prevalere esclusivamente un personalità sull’altra ma permetta ad entrambi di esprimere allo stesso modo fragilità e punti di forza. E voi attualmente cosa state vivendo? Quanto vi sentite felici? In quale parte vi riconoscete? Se volete condividere il vostro vissuto relazionale potete contattarmi e fare domande.


Decorare l’albero di Natale è da sempre un momento di gioia e condivisione. Quest’anno però la “particolare” situazione che stiamo vivendo, ci impedisce di viverlo come vorremmo. Il non poter essere liberi nella condivisione finisce per bloccare tutte quelle emozioni costruttive che siamo abituati a vivere. Inoltre la sensazione di essere bloccati facilita il riemergere di sofferenze e difficoltà emotive che possono appesantire il nostro stato d’animo. Concedersi uno spazio proprio può permettere di dare un colore ed un significato costruttivo a tutte queste emozioni inespresse.


E TU CHE EMOZIONI HAI VISSUTO? CHE BAMBINO SEI STATO? Ti sei mai sentito frustrato, arrabbiato, solo, triste, inadeguato, costantemente responsabilizzato, sminuito, giudicato, .....?? La crescita psicologica ed il cambiamento avvengono attraverso la comprensione, l'accoglienza e la cura di tutte quelle esperienze/emozioni dolorose passate.


È nel processo terapeutico che la persona coraggiosamente potrà sciogliere i blocchi che nel corso della vita ha accumulato, con la sua particolare modalità e con il proprio tempo, facendo finalmente emergere le potenzialità costruttive che ha.


Quante emozioni e sensazioni abbiamo provato in questo particolare periodo! Ci sentiamo davvero pronti a riprendere la nostra quotidianità? Approfondire e dare il giusto valore a tutti gli stati d'animo finora vissuti può restituirci un benessere psicofisico, che potrà predisporci ad un ritorno più sereno alla routine quotidiana.


BUONA PASQUA 2020


In questo particolare momento, il nostro benessere psicologico è messo a dura prova, in quanto l'emozione più istintiva come la PAURA è altamente e costantemente sollecitata. Noi gruppo di psicologhe abbiamo scelto di dare importanza alla paura, alla solitudine e a tutte le emozioni che viviamo.

    Creare uno spazio dove poter dare voce a ciò che stiamo vivendo può aiutarci a:
  • ➡️ Non mettere in atto comportamenti irrazionali e poco funzionali alla nostra salute;
  • ➡️ Mantenere un'adeguata capacità di giudizio;
  • ➡️ Alleggerire lo stress emotivo;
  • ➡️ Conservare le nostre energie psichiche.

    IL SERVIZIO è :
  • ✅ Gratuito
  • ✅ Aperto dal Lunedì al Sabato 9.30 12.30 / 15.30-18.30
  • ✅ Tramite chiamate, video chiamate
  • ✅ Chiunque ne avesse bisogno (di maggiore età)


Poter esprimere queste emozioni e sensazioni in uno spazio psicologico personale può aiutare ad alleviare e ridurre la sensazione di malessere psico-fisica.

VISUALIZZA LA GIF ANIMATA


Quante volte ci si sente inadeguati, timorosi e sotto giudizio prima di : un esame un colloquio di lavoro un incontro galante un’importante confidenza a parenti o amici? “PARLIAMONE INSIEME” Contattami per un colloquio conoscitivo Ricevo in Via Monte Matese 2 a L’Aquila.


Quest’anno in occasione della giornata della psicologia del 10 ottobre 2019 http://www.psy.it/giornatapsicologia/ aderiró all'iniziativa "Studi aperti" ricevendo GRATUITAMENTE dal 7 all’11 ottobre presso il mio studio in Via Monte Matese 2 a L’Aquila.


E tu genitore come stai affrontando questo percorso scolastico? Quali sono le tue emozioni? Hai difficoltà a trovare le giuste modalità di relazionarti con tuo figlio? Ti senti incerto e sfiduciato? Puoi richiedere un colloquio conoscitivo finalizzato alla condivisione delle tue emozioni e confrontarti sulle difficoltà e sui dubbi nella relazione genitoriale.


Presso la palestra "World Gym Center" è attivo lo Sportello di Ascolto "Allena anche la tua mente", con lo scopo di raggiungere, integrare e potenziare al massimo il tuo benessere psico-fisico.
    Per maggiori informazioni e prenotazioni:
  • - Dott.ssa Chiara Gioia 3317192396
  • - Dott.ssa Shana Ioannucci 3477697642

  • CLICCA E SCOPRI DI PIU'


Per un incontro conoscitivo
    Per maggiori informazioni e prenotazioni:
  • - Dott.ssa Shana Ioannucci 3477697642


Dal 3 giugno presso la palestra "World Gym Center" sarà attivo lo Sportello di Ascolto "Allena anche la tua mente", con lo scopo di raggiungere, integrare e potenziare al massimo il tuo benessere psico-fisico.
    Per maggiori informazioni e prenotazioni:
  • - Dott.ssa Chiara Gioia 3317192396
  • - Dott.ssa Shana Ioannucci 3477697642


Presso l'associazione AGAPE è attivo il corso di preparazione per l'esame di abilitazione all'Albo degli Psicologi (A e B).
    Per maggiori informazioni e prenotazioni:
  • - Dott.ssa Chiara Gioia 3317192396
  • - Dott.ssa Shana Ioannucci 3477697642


A volte i continui mal di testa, dolori gastrointestinali e dolori al collo sono l’espressione di una importante quantità di stress psico-fisico e/o disagio psichico! Poter dare voce a tutti questi segnali psicosomatici, tramite la condivisione all’interno di uno spazio personale, può favorire il tuo benessere.....


La diagnosi di DSA (Disturbi Specifici dell'apprendimento) genera non solo sul bambino, ma in tutti i membri del sistema familiare, un carico emotivo notevole.
Nel colloquio di supporto, il genitore potrà liberamente esprime e dare il giusto valore alle sensazioni di impotenza, frustrazione, colpa e di solitudine, che spesso si percepiscono.
La condivisione delle proprie emozioni permetterà al genitore di riappropriarsi dell'autostima e delle competenze genitoriali, necessarie per fornire un aiuto positivo ed importante al proprio figlio.


Ogni persona ha internamente le potenzialità per lottare costruttivamente verso la realizzazione del proprio sé.
Il percorso terapeutico è uno spazio che ci consente di far germogliare la nostra vera personalità....


"Questo particolare atteggiamento, questo particolare impulso, favoriscono o ostacolano lo sviluppo della mia vera personalità?"
Questo è l'interrogativo che ci si dovrebbe porre per comprendere ciò che dobbiamo allontanare e ciò che dobbiamo coltivare per giungere alla realizzazione di noi stessi.


"Ogni pezzo di lavoro analitico bene eseguito cambia queste condizioni per il fatto che rende una persona meno debole, meno timorosa, meno ostile e meno alienata da se stessa e dagli altri" (Karen Horney)

top